Cala il sipario su un riuscitissimo Meeting Internazionale del trotto e del Galoppo, che oggi, 8 Dicembre, ha avuto il suo cloù nel festeggiare la nascita dell’ Ippodromo del Mediterraneo di Siracusa. Frustino al cielo per un emozionato Giuseppe Cannarella, che con Immortal Romance vola sul Gran Premio Francesco Faraci, Handicap Principale “A” che ha visto battersi i migliori cavalli anziani sui tosti dei 2300 metri della pista grande. Come da copione l’“Immortale” del team Guida-Cannavo’-Cannarella, passato in vantaggio ai 250 metri dal traguardo, scappa via da Desire To Fire e da Old Fox che hanno completato il podio. Tra i migliori giovanissimi impegnati nel Criterium dell’Immacolata, brilla il nome di Multiple Choice. Dopo lo sfiorato successo alla prima uscita siracusana, oggi con Federico Bossa in sella sfodera forma smagliante, respingendo l’ottimo Amadigi. Solo terzo l’atteso ospite Spirit Noir, che chiude la terna dell’Handicap Principale “B” in programma , che ha ingaggiato la nursery sui 1500 metri della pista piccola. Vita facile anche Sharming Girl e Gabriele Cannarella protagonisti dell’edizione 2019 dello storico Gran Premio UNIRE. Tra i 3 anni e oltre, schierati sui 1700 metri di pista grande, spiccano anche i nomi di Lord Schekin e Domestic Heart che si assicurano le restanti piazze. Riecheggia l’inno nazionale della Russia, vincitrice del Campionato Fantini del Mediterraneo 2019 che come di consueto programma a Siracusa l’ultima tappa. Segue in classifica finale la Francia, mentre è pari merito per la terza posizione tra Libia e Italia. Finisce con un emozionante pari merito anche la finale del Trofeo Quarter Horse. Giuseppe Cassibba su Bonita ha effettuato uno spaventoso recupero su Carmelo Emmolo ed entrambi bloccano un condiviso primo posto. Terzo giunge Marino Tindaro con Buck Smart Dash. Indispensabile la collaborazione con l’A.S.D. Spettacoli Equestri di Maria Purità che ha portato a gareggiare 24 esemplari di Quarter provenienti da tutta la Sicilia. Fantastici gli ammirati uccelli rapaci e notturni degli Artigli del Re e gli andalusi alla guida di Mario Burderi per la monta Vaquera e Salvo Murgo per l’Alta Scuola Spagnola. Battesimo della sella anche per i più piccoli grazie a Natura è Vita. Tutto si è svolto sotto una bellissima cornice di pubblico, ospiti internazionali e rappresentanti istituzionali tra cui il dirigente Mipaaf Giovanni di Genova.
Siracusa 8 dicembre 2019