Straordinario ritorno in sulky per Buzzitta. E’ Tris al Mediterraneo.Ritorno sulla scena esaltante per Andrea Buzzitta che, dopo aver preso una pausa di qualche anno, ritorna in sulky in forma eccellente. Il driver siciliano è autore di una bella tripletta firmata nel convegno di trotto all’Ippodromo del Mediterraneo di Siracusa. Con Anubis è riuscito a rompere il pronostico nel Premio Loira, prova più quotata che ingaggia indigeni di 4 anni sui selettivi 2200 metri. All’attacco di Asafam Ferm, già dall’ingresso in retta d’arrivo, lo appariglia e si invola sul traguardo. Dell’ambio di “Asafam”, allo scadere, ne trae giovamento Ania Rich che recupera dall’estrema retroguardia e ottiene la migliore piazza. Il marcatore è completato da Argokam, che chiude una tris pagata con oltre 3 mila euro al totalizzatore nazionale.  Nel segno di Buzzitta si realizzano anche la prova di apertura e la quarta abbinata alla II Tris. In totale controllo, così, si presenta sul traguardo del Premio Pò con Black Bloch Alor, che riscatta la rottura alla prima sul tracciato. Ancora buon secondo finisce Borgogal. La regolarissima Zirkovia Cis fa benissimo i conti e porta a casa il Premio Danubio, II Tris appunto, che riserva ancora il selettivo doppio chilometro a soggetti di 5 anni. Con un Buzzitta in forma strepitosa, poco possono fare Zagato e Zolà Egral, relegati al secondo e al terzo posto. Affidata a Siracusa anche Tris-Quartè-Quintè, Premio Volga, che con gli anziani sul miglio ha chiuso il pomeriggio siracusano in sulky. Anche qui l’errore ai 200 metri dalla meta di Sereno Op, ha concesso vita facile a Zenò Colò che si è imposto a Spirit Mn. Terza sul podio si è sistemata Urania Bi, mentre Raion Gv e Uruk del Ronco hanno poi completato Quartè e Quintè.

Siracusa, 20 Gennaio 2020