Le piste, particolarmente curate dal punto di vista progettuale, estremamente versatili per varietà di manifestazioni ospitabili e per gli elevati standard qualitativi raggiunti nella realizzazione, hanno decretato il successo dell’Ippodromo del Mediterraneo, consentendo ai cavalli performance tecniche di assoluto rilievo e consacrandolo così l’ippodromo tra i migliori in Europa. La dotazione delle piste comprende: due piste da galoppo in erba, di larghezza media circa pari a 30 m, con sviluppo di 2.200 e 1.800 m circa, pendenza longitudinale massima del 2% circa e raggi di curvatura superiori ai 100 m; una pista da galoppo in sabbia, di larghezza media pari a 20 m , sviluppo di 1.650 m circa, pendenza longitudinale massima del 2% e raggi di curvatura dell’ordine di 80 m; una pista da trotto in sabbia, di larghezza trasversale pari a 20 m , lunga 1400 m, curve con raggi di 95 e 85 m raccordate con clotoidi ai rettilinei, con parametri studiati per permettere ai cavalli di raggiungere le massime velocità, pendenza trasversale massima del 3% in rettilineo e del 9% in curva; un’altra pista in erba per le corse ed allenamenti in piano al galoppo ed eventualmente anche ad ostacoli, ubicata al centro della zona delle piste, di larghezza trasversale dell’ordine dei 20 m, con percorsi a sviluppo diversificato in funzione della competizione tramite le due curve alternative e gli assi di incrocio centrali; una pista da galoppo per allenamento in sabbia, di larghezza pari a 6 m e lunghezza 2.350 m circa ed infine una pista da galoppo per allenamento, in erba, sulla corona esterna della pista da competizione, lunga 2.300 m circa. La pista da trotto, considerate le caratteristiche tecniche, è stata acclamata dagli addetti ai lavori come una delle piste più veloci d’Europa.

Tutte le piste di competizione ora descritte sono dotate di un magnifico impianto di illuminazione, che si configura come il più importante d’Europa, per ampiezza della superficie illuminata e tecnologie utilizzate, e tra i primi al mondo; su trenta torri faro, di altezza variabile da 25 a oltre 45 m, poco meno di 700 proiettori a ioduri metallici, di potenza pari a 2,2 KW ciascuno, per una potenza complessiva di alimentazione pari a 1500 kW, assicurano un grado di illuminamento ottimale in tutte le piste e consentono lo svolgimento di manifestazioni in notturna con effetti di grande attrattiva. Al centro della zona pista sono anche ubicati due campi per l’equitazione uno in erba, lungo m. 120 e largo m. 60, e l’altro in sabbia lungo m. 60 e largo m. 30.