Anche l’Ippodromo del Mediterraneo di Siracusa, per le corse di trotto, figura tra i dieci ippodromi che erano stati dichiarati “fuori ruolo” ma sono stati riclassificati, per l’anno 2018, nella categoria “Ippodromi di rilevanza promozionale”. Dunque si attende una programmazione, di solito estiva, dei convegni di trotto sulle veloci piste siracusane, oltre quelle di galoppo che continuano a dare spettacolo per tutto l’anno e che hanno visto classificare l’Ippodromo di Siracusa come “Ippodromo di Rilevanza Istituzionale”. Verrà garantito un finanziamento al 75% di quello previsto dal medesimo ruolo, dunque, a  Capalbio, Chilivari,  Corridonia, Sassari, Treviso e Villacidro per il galoppo e  a Siracusa, Casarano, Civitanova  e Ferrara per il trotto. Se, al 31 dicembre 2018, non si dovessero raggiungere i requisiti previsti per la categoria del ruolo provvisoriamente assegnata, l’attività sarà dichiarata decaduta dal riconoscimento. Anche per l’Ippodromo di Tagliacozzo il Direttore Generale Francesco Saverio Abate ha predisposto la revoca della decadenza.